Di Girolamo (M5S): "Come avevo Chiesto, ferrovia Pescara-Roma è tra le opere da finanziare con il recovery fund"

1' di lettura 23/12/2020 - “Lo scorso sei ottobre, in Commissione trasporti al Senato chiesi formalmente che la velocizzazione della ferrovia Pescara-Roma venisse presa in considerazione nell’impiego dei fondi europei del Recovery Plan.

"Il Governo ha mantenuto l’impegno inserendo l’opera nel capitolo “infrastrutture” della bozza di PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) messo a punto in base alle indicazioni dell’Unione Europea.

In accordo con le linee europee che mettono l’ecologia al primo posto nel piano Next Generation UE e nell’impiego del Recovery Fund, gli investimenti italiani in infrastrutture saranno dedicati in grandissima parte alle linee ferroviarie.

Per il potenziamento della linea Pescara Roma, di fondamentale importanza per lo sviluppo dell’Abruzzo e del centro Italia, esiste già lo studio presentato al Ministero dei Trasporti lo scorso sette ottobre e successivamente condiviso con i Sindaci del territorio.

I fondi che il Governo a maggioranza 5 Stelle è stato in grado di ottenere dall’Unione Europea (209 miliardi, la quota più consistente a livello europeo) rendono ancora più concreta la velocizzazione di una tratta ferroviaria sulla quale per troppi anni si è investito poco o nulla.

La velocizzazione della tratta ferroviaria Roma-Pescara è sempre stata, e resta, una mia priorità.

Monitorerò attentamente l’iter che porterà al piano definitivo per l’impiego dei fondi Recovery e continuerò ad impegnarmi affinché la linea entri a pieno titolo nella rete TEN-T”.

Così in una nota, Gabriella Di Girolamo, senatrice del Movimento 5 Stelle.


Sen. Gabriella Di Girolamo
Capogruppo M5S Comm. VIII
LL.PP. Trasporti e Comunicazioni





Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2020 alle 12:04 sul giornale del 24 dicembre 2020 - 182 letture

In questo articolo si parla di attualità, Abruzzo, articolo, Di, Sen, Girolomo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bGST