Abruzzo: Sei persone indagate e oltre 2000 perszone controllate: il bilancio dell'attività della Polizia di Stato 

1' di lettura 09/11/2021 - 6 persone indagate e 2.198 persone controllate, 2 minori rintracciate, 211 pattuglie impegnate in stazione e 40 a bordo di 81 treni: è questo il bilancio dell’attività, nell’ultima settimana, del Compartimento Polizia ferroviaria per le Marche, l’Umbria e l’Abruzzo.

Nella stazione di Ancona nella serata di domenica, gli operatori di polizia hanno rintracciato due minori che si erano allontanate dalle rispettive abitazioni per partecipare ad una festa di compleanno di un loro amico a Gualdo Tadino. Le ragazze non avevano risposto alle numerose chiamate dei genitori che avevano segnalato la scomparsa alla Questura di Ancona Tutto si è risolto nell’arco di 24 ore e le giovani sono state riaffidate ai genitori.

Il Posto polfer di Avezzano, durante un servizio di scorta treno, nella tratta Pescara-Roma, all’altezza di Sulmona ha denunciato un cittadino peruviano che aveva esibito una patente italiana la cui effigie non corrispondeva ai tratti somatici dell’uomo. Lo stesso è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per i reati di ricettazione e sostituzione di persona.

La Polfer di Giulianova, dopo aver ricevuto una segnalazione di scomparsa, ha salvato un 69enne italiano, che in evidente stato confusionale, camminava pericolosamente lungo la linea ferroviaria. I poliziotti, dopo averlo rassicurato e messo in sicurezza, lo hanno affidato alle cure del personale medico.

Nella stazione di Terni, gli operatori della Polfer hanno sedato una colluttazione tra due avventori all’interno del bar di stazione. Dopo aver riportato la calma, uno dei due, un italiano di 62 anni è stato denunciato per lesioni e allontanato con un provvedimento emanato ai sensi della normativa sul daspo urbano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2021 alle 17:28 sul giornale del 10 novembre 2021 - 112 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cs0k





logoEV