SEI IN > VIVERE AVEZZANO > CRONACA
articolo

Maxi operazione antiriciclaggio: due arresti a Tagliacozzo

1' di lettura
914

Manette nella Marsica. Due arresti a Tagliacozzo nell'ambito della maxi operazione antiriciclaggio nata da un'inchiesta della Guardia di Finanza riguardante un'organizzazione che mandava in Cina i proventi di un traffico di droga. I soggetti arrestati sono i genitori di Federico Latini, presunto vertice di uno dei due gruppi criminali che gestivano il riciclaggio.

Uno, quello cinese, gestiva le fasi del riciclaggio coordinati da Wen Kui Zheng; l'altro invece era composto da due sotto insiemi: «due associazioni criminali di alto livello», così li definiscono gli investigatori. Un sottogruppo era gestito da Antonio Gala e Fabrizio Capogna e l'altro dal suddetto Federico Latini, ventinovenne romano con precedenti di polizia. Ed è in questo ambito che sembrano risultare coinvolti anche i suoi genitori: i due risiedevano da tempo a Tagliacozzo, in una casa di loro proprietà. Il padre (M.L.), cinquantaseienne, è stato arrestato e trasferito nel carcere di Teramo; la madre (F.A.), quarantottenne, è invece agli arresti domiciliari.

Nel 2017 Federico Latini speronò un'auto e sparò a un giovane a Torpignattara, quartiere popolare di Roma est. Fu arrestato con l'accusa di tentato omicidio, con ogni probabilità legato a un regolamento di conti nell'ambiente del traffico di stupefacenti. Descritto dagli inquirenti come «fortemente radicato nel mondo del narcotraffico romano», le indagini sul suo gruppo permisero di sequestrare partite di droga per oltre 157 chilogrammi e per un valore stimato di circa quattro milioni di euro. C'erano anche delle armi, trasportate all'interno di sofisticati vani segreti ricavati nelle autovetture messe a disposizione dei corrieri.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Avezzano.
Per Telegram cercare il canale@vivereavezzano o cliccare su https://t.me/vivereavezzano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAvezzano oppure aggiungere il numero 376.0319482 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookfacebook.com/vivereavezzano.


Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2023 alle 14:49 sul giornale del 07 ottobre 2023 - 914 letture






qrcode