SEI IN > VIVERE AVEZZANO > CULTURA
articolo

Marsicaland, al via a novembre il festival diffuso dell'agroalimentare locale

1' di lettura
940

Sta per scadere il conto alla rovescia per la prima edizione di Marsicaland, il festival diffuso dell'agroalimentare dedicato alla divulgazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio marsicano. Da novembre a maggio, otto mesi di eventi tra cui un mercato della terra, una mostra iconografica, un concorso e uno spettacolo su enogastronomia, turismo e ospitalità.

Marsicaland è un'iniziativa che avrà luogo ad Avezzano e nella Marsica. Un festival diffuso, letteralmente: con un calendario di appuntamenti lungo oltre sei mesi e i luoghi più suggestivi del marsicano-fucense come palcoscenici, sarà un appuntamento interattivo sia col pubblico sia col territorio circostante. Nato da un'idea delle associazioni di categoria locali sposata dal Comune di Avezzano, dalla Provincia e dalla Regione, il progetto ha un'origine ambiziosa: creare un evento diffuso e itinerante che abbia come attori protagonisti i prodotti della (nostra) terra.

I primi eventi nel programma sono fissati per sabato 11 e domenica 12 novembre. Alle ore 11:30 di sabato è prevista la presentazione del progetto a Castello Orsini e alle 16:30 dello stesso giorno ci sarà l'inaugurazione della mostra iconografica intitolata Fucinoland, progetto espositivo multimediale. Domenica invece, dalle 9 alle 18, in piazza Risorgimento aprirà il primo mercato della terra con i prodotto del Fucino, a cui farà eco da piazza del mercato a partire dalle 17 il talk show Enogastronomia, turismo, ospitalità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Avezzano.
Per Telegram cercare il canale@vivereavezzano o cliccare su https://t.me/vivereavezzano.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAvezzano oppure aggiungere il numero 376.0319482 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
È attivo anche la pagina Facebookfacebook.com/vivereavezzano.


Questo è un articolo pubblicato il 25-10-2023 alle 18:58 sul giornale del 26 ottobre 2023 - 940 letture